“La dipendente è stata sospesa dalle attività senza retribuzione”. La puntualizzazione arriva direttamente da Poste Italiane dopo il caso di presunta truffa ai danni di alcuni anziani nell’ufficio di Adelfia.

“Poste Italiane – si legge nella nota – ha offerto sin da subito la totale collaborazione al Nucleo Operativo dei Carabinieri di Bari e agli investigatori impegnati nell’inchiesta che ha portato all’arresto dell’impiegata di un ufficio postale a Sud di Bari”.

“Poste Italiane pone il massimo impegno per impedire ogni forma di illegalità e pertanto collabora in maniera permanente, con tutte le sue risorse, a fianco dell’Autorità giudiziaria, offrendo supporto operativo a tutela della propria clientela e dei propri dipendenti”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here