Nessun grosso problema per il giovane di 25 anni, originario di Grumo Appula, sorpreso prima ad Acquaviva delle Fonti, poi a Palo del Colle e infine a Toritto mentre tentava di piazzare una banconota falsa da 50 euro.

L’ultima gita fuori porta con arresto è avvenuta venerdì sera, intorno alle 21. Il giovane aveva iniziato la sua litania nei locali del centro del paese, con l’obiettivo di piazzare la banconota falsa. Alla fine, quando ha visto che i commercianti di Toritto non abboccavano, s’è diretto alla stazione per fare ritorno a casa.

Le segnalazioni dei clienti di un bar, però, hanno consentito ai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Modugno di raggiungere il malfattore prima che riuscisse a salire sul treno.  Il ragazzo, beccato dai militari, ha fornito false generalità. È stato arrestato per spaccio di banconote false, tentata truffa e, appunto, false generalità. Il grumese era stato arrestato dai carabinieri di Acquaviva la settimana scorso e il giorno seguente anche da quelli di Palo del Colle.

Dopo una notte ai domiciliri, il 25enne è stato processato per direttissima. Convalidato l’arresto, ma la pena è stata sospesa e quindi rimesso in libertà, libero di continuare a piazzare banconote false alla povera gente. In attesa di un nuovo arresto, prestate attenzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here