Tutto pronto per nuova Rievocazione Storica del Gran Premio di Bari. Ultimi ritocchi ai preparativi, ricognizione del tracciato da parte dei commissari, e poi domenica 30 aprile sarà rombo di motori, “puzza” di benzina e gara. Uno spettacolo affascinante.

Peccato che gli organizzatori si siano dimenticati di un dettaglio: avvisare le due postazioni del 118 che si trovano in piazza Chiurlia, quelle denominate “ex Cto” e “piazza Moro”, almeno stando a quanto ci viene riferito. Il tracciato di gara infatti, come è giusto che sia, è interamente transennato per motivi di sicurezza. Tutto intorno alla pista, poi, alcune strade sono state ovviamente chiuse alla circolazione, col risultato che i mezzi di soccorso delle due postazioni si trovano praticamente intrappolati.

Né dal Comune, né tanto meno dall’organizzazione pare sia arrivata alle associazioni che gestiscono le postazioni una comunicazione per avvisare del Gran Premio e invitarle a regolarsi diversamente dal solito per la sosta delle ambulanze, tanto è vero che una medicalizzata, fortunatamente rimasta inutilizzata per mancanza di necessità, si trova adesso a non poter uscire se fosse necessario.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here