Non solo droga e tutti gli strumenti per lo spaccio, ma anche sofisticata strumentazione capace di fiutare eventuali microspie presenti in casa. È questa l’ultima frontiera dello spaccio della droga a Bari e, in particolare, nel quartiere Ceglie-Carbonara.

I Carabinieri del nucleo radiomobil, nel primo pomeriggio di ieri hanno arrestato in flagranza di reato quattro persone, trovando un vero e proprio supermarket della droga in casa. In particolare i militari hanno sorpreso un noto pregiudicato di carbonara di 50 anni mentre consegnava a un 33enne, dietro compenso, un etto di marijuana appena ritirata da due coniugi rispettivamente di 23 e 21 anni.

Constatato l’illecito traffico, sono state eseguite a tappeto delle perquisizioni domiciliari presso le loro abitazioni, rinvenendo complessivamente quasi due chili e mezzo di hashish; quasi un etto di cocaina; circa mezzo chilo di marijuana. inoltre un rilevatore di microspie, materiale idoneo al confezionamento delle sostanze stupefacenti e circa tremila euro in contanti, ritenuti il provento dell’illecita attività. I quattro narcotrafficanti sono stati arrestati, due sono stati portati in carcere, gli altri, invece, ai domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here