Un autobus dell’Amtab ribaltato, decine di ambulanze del 118, le autopompe dei vigili del fuoco, centinaia di soccorritori e persino un elicottero dell’aeronautica. Per fortuna nessun attentato o incidente: l’ingente dispiegamento di forze è dovuto all’esercitazione di Protezione Civile “Tiflis 2017” che si sta svolgendo a Bari.

Sul lungomare Vittorio Veneto si è svolto il grosso delle operazioni: è stata simulata l’apertura di una voragine nell’asfalto a seguito di ingenti piogge con il ribaltamento di un autobus: 3 morti e decine i feriti-comparse che i soccorritori hanno dovuto salvare.

L’esercitazione, però, non si ferma qui. Tra oggi e domani sono previste simulazioni, prove di evacuazione e altre attività dimostrative per la popolazione, anche con l’impiego di mezzi aerei, oltre al coinvolgimento di studenti di tre scuole superiori: l’istituto tecnico aereonautico Euclide e i licei Socrate e Salvemini di Bari.

L’obiettivo è realizzare un vero e proprio sistema che possa funzionare alla perfezione in caso di situazioni di emergenza migliorando la gestione dei tempi, la gestione delle comunicazioni e i piani di protezione civile. Il tutto cercando la massima forma di interoperabilità fra le sale operative e di delocalizzazione delle relative funzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here