L'ospedale San Paolo di Bari.

Solo domenica vi avevamo dato la notizia del furto negli spogliatoi del pronto Soccorso dell’ospedale Di Venere. Oggi invece siamo in grado di raccontarvi di un altro furto, come tanti altri ce ne sono stati in passato, all’interno dell’ospedale San Paolo.

Il colpo è stato messo a segno giovedì 13 aprile all’interno di Radiologia, dove a un infermiere del reparto i ladri hanno rubato il borsello custodito nel suo armadietto. I malintenzionati hanno potuto agire indisturbati, nessuno infatti si è accorto di nulla, ma soprattutto i criminali possono dormire sonni tranquilli dato che telecamere di videosorveglianza, stando a quanto ci dicono, costituiscono poco più che un ornamento.

Di tutto il contenuto del borsello, alla vittima è costata cara sopratutto la tessera del bancomat. Mentre infatti i ladri hanno lasciato le chiavi della macchina, la prima cosa che hanno fatto una volta fuori dell’ospedale è stato andare in via Napoli, dove allo sportello automatico dell’istituto di credito della vittima hanno prelevato 250 euro, forse grazie alla clonazione della tessera. Successivamente, subito prima che l’infermiere provvedesse a bloccarla, hanno effettuato un prelievo internazionale di altri 500. Con un passivo di 750 euro, per la vittima si è trattato decisamente di una giornata da dimenticare.

La situazione è stata più volte denunciata alla direzione dell’ospedale, noi stessi abbiamo raccontati di furti analoghi soprattutto al pronto soccorso dello stesso nosocomio. Ciò nonostante, quel corridoio di Radiologia sembra essere più trafficato e più accessibile di via Sparano, data la mancanza di controlli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here