Ogni problema ha tre soluzioni! Per porre rimedio all’emergenza più selvatica che interessa la città, la soluzione più tempestiva, ma solo perché è stata l’unica ad essere adottata, sembrerebbe quella della segnaletica.

E se i cinghiali avanzano lo fanno anche i cartelli, che dai cassonetti arrivano  direttamente sulla strada di viale Delle Regioni angolo via Marche. In attesa che le segnaletiche arrivino anche in centro, insieme ai cinghiali, aspettiamo di vedere cos’altro accadrà. Intanto gli animali diventano ogni giorno più spavaldi e si avvicinano sempre più alle case.

print

1 COMMENTO

  1. Segnalare con i cartelli un pericolo equivale a lavarsi le mani, il che è peggio che non fare nulla. Lo scaricabarile sulla responsabilità di un possibile incidente è concluso, come al solito sulle spalle del “cane mazzo”, cioè l’ultimo fesso della filiera: il cittadino. Un elemento di novità, però, è riscontrabile nella brillante idea di installare quel tipo di segnaletica in pieno centro urbano. Su strade di montagna o in aperta campagna, capita di incontrare cartelli del genere, ma metterne uno in pieno San Paolo, viale Delle Regioni angolo via Marche, può dare l’impressione che l’ideatore non capisca una mazza di codice della strada. Se si volesse fare una questione di lana caprina, stando strettamente alla legge, il pericolo segnalato dal cartello, previsto dal regolamento del CdS, è rivolto agli automobilisti. E se l’incidente, malauguratamente, capitasse ad una persona a piedi? Forse, considerando che anche i cartelli costano, sarebbe preferibile per tutti accettare le critiche e pensare ad una recinsione che impedisca agli animali di vagabondare a loro piacimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here