Sabrina e Cosima

Dopo quasi 7 anni è arrivata la parola fine sul delitto di Avetrana. La prima sezione penale della Cassazione ha infatti confermato le condanne per le sei persone coinvolte: c’è quindi l’ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano e 8 anni per Michele Misseri.

Sabrina e Cosima, madre e figlia, erano accusate di aver ucciso nell’agosto 2010 la quindicenne Sarah Scazzi, loro cugina e nipote, trovata senza vita in una cisterna d’acqua nelle campagne circostanti Avetrana, in provincia di Taranto. Lo zio Michele era invece accusato di occultamento di cadavere insieme al fratello, Carmine Misseri, condannato a 5 anni e 11 mesi. Condanne confermate anche per gli altri due minori accusati di favoreggiamento.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here