Acquaviva, sorpresi a trafugare rame con auto rubate a Molfetta: scappano a mani vuote.

I carabinieri di Gioia del Colle hanno sorpreso nella nottata di ieri alcuni ignoti malfattori mentre erano intenti ad aggrovigliare dei cavi in rame lungo la contrada Marchesana, ad Acquaviva delle Fonti.

Alla vista dei militari, gli uomini sono immediatamente scappati a piedi per le campagne limitrofe, lasciando sul posto il rame e due autovetture, una Fiat Bravo e un’Alfa Romeo 147. Nonostante le ricerche prontamente avviate, con l’ausilio di altre pattuglie accorse in loco, i malfattori sono riusciti a dileguarsi approfittando del buio, facendo perdere le proprie tracce.

Le prime indagini dei carabinieri hanno permesso di appurare che i cavi di rame, circa due quintali, erano stati precedentemente tranciati lungo la tratta ferroviaria “Bari-Taranto” e rimorchiati con le due autovetture abbandonate sul posto.

Le due auto sono risultate essere oggetto di due distinti furti, avvenuti uno lo scorso 5 e l’altro lo scorso 23 febbraio, entrambi nel comune di Molfetta.

La refurtiva è stata restituita agli aventi diritto, mentre sono tuttora in corso le indagini finalizzate all’identificazione e al rintraccio degli autori del reato.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here