I carabinieri intervenuti in soccorso dell'anziano
Carabinieri

Arrestato la Vigilia di Natale con l’accusa di tentata rapina e lesioni aggravate. Il protaginista dell’assalto andato male è il 43enne V.V., domiciliato ad Adelfia. L’uomo, intorno alle 18, è entrato all’interno del supermercato Dok di via Pacifico Mazzoni, a Bari, con il volto travisato da un cappellino ed un paio di occhiali da sole.

L’insolita e goffa tenuta non è passata inosservata, tanto che gli addetti alla vigilanza hanno iniziato a tenerlo d’occhio, osservandone i movimenti. Il rapinatore si è avvicinato a due delle casse del supermercato, dove le addette stavano sistemando il denaro incassato nel corso del pomeriggio. A quel punto il rapinatore ha estratto dalla tasca un taglierino di colore rosso, sfoderandone la lama e puntandola verso una delle due per farsi consegnare i soldi.

Il gesto non è sfuggito ad un vigilante, che si è avventato sull’uomo per disarmarlo. Ne è nata una colluttazione in cui è proprio quest’ultimo ha avuto la peggio, beccandosi un fendente sulla mano. Il malvivente, però, è stato immediatamente placcato dalle altre guardie, intervenute per dargli manforte e dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile. Il 34enne vigilante verrà medicato al Di Venere, dove se la caverà con una decina di giorni di prognosi, mentre il 43enne è stato arrestato e trasportato in carcere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here