foto di repertorio

Nella tarda serata di ieri a Corato, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a firma del GIP dott. Francesco Messina a carico di Filippo Di Pinto, pluripregiudicato 24enne, ritenuto responsabile di rapina a mano armata e danneggiamento aggravato. A seguito di laboriose attività info-investigative, il personale della squadra investigativa del Commissariato di P.S. di Corato ha appurato la responsabilità dell’arrestato per i reati contestati, commessi in due diverse circostanze.

Nella prima, il Di Pinto ha posizionato un ordigno esplosivo rudimentale su un’autovettura parcheggiata, danneggiandola. Nella seconda circostanza, insieme ad un complice, con il volto travisato da passamontagna, ha aggredito un uomo mentre stava effettuando rifornimento di carburante presso una stazione di servizio della periferia di Corato.

Uno dei delinquenti ha colpito la vittima con un potente schiaffo al viso e, puntandogli contro una pistola, gli ha intimato di consegnargli le chiavi, cosa che la vittima ha fatto. Prima di commettere la rapina dell’autovettura uno dei due malfattori è entrato all’interno della stazione di servizio ed esplodendo un colpo di pistola ha terrorizzato gli avventori.
La visione delle immagini della videosorveglianza interna, ha permesso di ricostruire la dinamica dei fatti e di riconoscere l’arrestato, nonostante il travisamento.

Il quadro probatorio è stato assunto dal gip  alla base del suo provvedimento restrittivo. Il Di Pinto, già sorvegliato speciale di P.S., è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Trani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here