La forestale ha sequestrato una superficie di 620 metri quadrati nel territorio di Casamassima, in località Bosco Regio. Sul terreno sequestrato, infatti era stata realizzata una pista sterrata senza nessuna autorizzazione.

Dal sopralluogo del personale della stazione di Acquaviva delle Fonti è emerso che la pista, stabilizzata con pietrisco lunga 155 metri e larga 4, era stata realizzata estirpando la vegetazione forestale arborea ed arbustiva preesistente come quercine arboree e cespugli di macchia mediterranea. Non solo: è stato danneggiato anche il banco roccioso affiorante con la demolizione dei due muretti a secco.

La zona sequestrata ricade interamente in zona boschiva all’interno della “Lama S. Giorgio” denominata “Regio” e tutelata per scopi paesaggistici ambientali. Tale area boschiva, ricadente nel letto alluvionale della Lama San Giorgio, è classificata dal PPTR Puglia come bene paesaggistico “bosco”.

Gli interventi hanno determinato una modifica dello stato dei luoghi, con danneggiamento e deturpamento delle relative componenti paesaggistiche, sono stati eseguiti in assenza di idoneo titolo edilizio e autorizzazione paesaggistica. Per questo due trasgressori sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here