L’asfalto viscido e la velocità elevata. Sarebbe questo il mix micidiale che è quasi costato la vita a un giovane 20enne di Carbonara, ricoverato in prognosi riservata. È andata meglio alla compagna di viaggio, una 19enne di Bitritto.

I due erano a bordo dell’auto guidata dal ragazzo, quando al solito curvone della circonvallazione di Adelfia, sono andati a schiantarsi contro il solito muretto a secco, abbattuto e ricostruito un numero impressionante di volte e sempre a causa di incidenti stradali. L’impatto è violento, l’auto si ribalta.

I ragazzi stavano rinetrando a casa, intorno alle 2.15. Indossavano le cinture, ma sono stati comunque in grado di uscire sulle proprie gambe dalla vettura, pesantemente danneggiata dallo schianto. Sul posto Carabinieri e soccorritori del 118, che hanno portato i ragazzi all’ospedale Di Venere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here