I Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari, nell’ambito di un’indagine per falso nummario, coordinata dalla Procura della Repubblica di Trani, hanno individuato una “stamperia clandestina” nella quale venivano realizzate banconote e valori bollati.

Dopo aver concentrato l’attenzione investigativa nei confronti di una persona di origini campane, tale F.D di Casoria, con numerosi precedenti specifici, è stato predisposto un efficace dispositivo di contrasto che ha consentito, dopo prolungate attività di pedinamento, l’intervento mirato presso un locale all’interno del quale è stata scoperta la stamperia clandestina.

Nel corso dell’attività di perquisizione nel laboratorio sono stati sottoposti a sequestro circa 100 clichè per la realizzazione di banconote in euro e in dollari, macchinari tipografici, oltre 5mila francobolli e marche da bollo. Inoltre sono state trovate più di 500 banconote italiane ed estere, alcune delle quali in fase di lavorazione, decine di rotoli di carta dorata e argentata sulla quale era riprodotto l’ologramma presente sulle banconote in Euro. I tagli maggiormente riprodotti erano quelli da 50 e 20 euro e da 100 dollari.

Il titolare della stamperia è stato arrestato in flagranza di reato per falsificazione di monete e valori di bollo e ricettazione ed è stato condotto presso la Casa Circondariale di Napoli-Poggioreale, a disposizione della Autorità Giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here