Completamente bagnato, con lo sguardo perso nel vuoto e in stato di semi incoscienza. È stato trovato così un 30enne di Corato, studente universitario con un parente nell’Arma dei Carabinieri. Lo hanno salvato mentre si trovava nello specchio d’acqua del Lungomare Imperatore Traiano, nelle vicinanze del Porto di Bari.

Ad allertare i Carabinieri è stata una signora accortasi del ragazzo in difficoltà che camminava in mare in una zona in cui l’acqua gli arrivava fino al petto. Sul posto è intervenuta anche un’ambulanza del 118. I soccorritori hanno prestato le prime cure al giovane prima di trasportarlo al Pronto soccorso del Policlinico di Bari, accompagnati dalla pattuglia dei Carabinieri che adesso stanno cercando di risalire alla sua identità.

Il ragazzo solo in un secondo momento, parlando con i soccorritori, ha ricordato il nome.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here