Dalla sua pagina Facebook, Dario Ginefra, deputato del PD denuncia quello che sembra il sigillo della criminalità organizzata alla festa di san Rocco, patrono di Valenzano. Secondo l’onorevole, la mongolfiera che tradizionalmente viene fatta volare alla fine della festa, portava un messaggio che ricordasse la supremazia del clan Buscemi sulla città di valenzano.

“Quest’anno, in occasione della conclusione delle celebrazioni della giornata del 16 agosto – scrive Ginefra sul suo profilo Facebook – è stata lanciata, da largo Plebiscito, una mongolfiera che riportava l’intitolazione alla famiglia Buscemi (che evidentemente aveva sponsorizzato i festeggiamenti), con tanto di dedica: “viva san Michele, viva san Rocco”. I Buscemi in questione sono molto probabilmente gli esponenti dell’omonimo gruppo mafioso, attivo nel paese di Valenzano. Altrettanto probabilmente, la dedica a san Michele, che precedeva quella a san Rocco, era un omaggio fin troppo esplicito a Michele Buscemi, ucciso a Valenzano nel 2008.

È verosimile che con questo sistema i Buscemi abbiano voluto segnalare in forma pubblica e spettacolare il proprio controllo sul territorio.Tanto ciò premesso si chiede al Ministro interrogato: quali iniziative abbia assunto o intenda assumere per ribadire e potenziare la presenza delle istituzioni a Valenzano e in generale nei paesi dell’hinterland barese, in modo da sottrarre terreno a simili fenomeni disgreganti.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here