foto CoratoLIve

Una telefonata nel cuore della notte lo ha svegliato, quando poi è uscito dalla sua roulotte, Massimiliano Lauciello, originario di Corato titolare del Circo Massimo, è stato aggredito a colpi di coltello, forse da un ex dipendete, ma non è ancora chiaro se abbia agito da solo o aiutato da altre persone.

Ad avere la paggio è stato però suo figlio Alessandro, intervenuto insieme ad altri dipendenti del circo per difendere il padre, deceduto per i fendenti ricevuti. Massimiliano si trova ora ricoverato in gravi condizioni. L’aggressione è avvenuta nella notte tra lunedì e martedì a Kenitra, in Marocco, dove l’attività si era spostata dal 2014. La moglie di Massimiliano, Samira, è di origine marocchina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here