Un fucile da caccia semiautomatico calibro 20 perfettamente funzionante, rubato a Ruffano a febbraio scorso, sotto il sedile posteriore dell’auto e una pistola calibro 7.65 di fabbricazione estera occultata sotto il cuscino del letto matrimoniale a casa di uno degli arrestati.

Si tratta di tre uomini, tutti originari di Corato: L.B.A. 59enne, L.B.C. 39enne e S.L. 41enne. I due pregiudicati e l’incensurato erano a bordo di una Opel Corsa nei pressi di via Canosa, ad Andria, quando sono stati fermati dai carabinieri della locale Compagnia per alcuni controlli. Il loro atteggiamento ha subito spinto i militari ad approfondire gli accertamenti, riuscendo prima a rinvenire il fucile, poi la piostola sotto il cuscino.

Sul comodino della camera da letto, invece, sono stati trovati 18 proiettili, un caricatore con tre cartucce e un bossolo esploso. Le armi sono oggetto di alcune comparazioni balistiche, che dovranno accertare se le stesse siano state utilizzate per compiere azioni criminose. I tre, accusati di detenzione illegale di armi da fuoco, detenzione di arma clandestina e ricettazione, sono stati trasportati presso il carcere di Trani.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here