Scatta una fotografia alla scheda dopo aver votato, ma dimentica di togliere la suoneria al cellulare. Dello scatto, probabilmente fatto per dimostrare a qualcuno di “aver fatto il proprio dovere”, s’è accorto il presidente della sezione numero 15, all’interno della scuola elementare “Aldo Moro” del rione Canneto.

“Volevo solo un ricordo” avrebbe detto l’elettore a comando e pure po’ distratto, ammettendo di aver fotografato il suo voto. Al momento dello scatto nella scuola c’erano anche il sindaco uscente, Vito Antonacci in qualità di pubblico ufficiale accompagnato dal comandante dell Polizia Locale e la consigliera regionale, Antonella Laricchia, nelle vesti di rappresentante di lista.

In prima battuta è intervenuto proprio il comandante della Polizia Locale, che ha allertato i Carabinieri, giunti sul posto per formalizzare la denuncia. La scheda è stata dichiarata nulla e il candidato – anche in questo caso noto, ma non citato – ha perso un voto. Dentro la cabina i telefoni non dovrebbero entrare e nemmeno certi elettori.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here