I Carabinieri di Acquaviva delle Fonti  hanno arrestato una coppia, già nota alle forze dell’ordine, con l’accusa di spendita e introduzione nello Stato di monete false.

Sabato pomeriggio la titolare di un negozio in via Sammichele ha chiamato i militari dopo essersi accorta di aver ricevuto come pagamento una banconota da 20 euro, palesemente falsa. I due presunti truffatori, sono stati trovati nelle vicinanze, proprio grazie all’indicazione dell’esercente.

Subito bloccati dai Carabinieri, dalla perquisizione sono spuntate 17 banconote da 20 euro e una da cinquanta euro, tutte risultate palesemente false e immediatamente sequestrate. Gli arrestati sono stati così sottoposti agli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here