Il ricorso presentato da Filippo Pappalardi, padre di Ciccio e Tore, è stato respinto e dunque l’inchiesta sulla morte dei fratellini di Gravina sarà archiviata. La decisione della Corte di Cassazione è arrivata nella giornata di oggi ed ha chiuso definitivamente la questione.

Pappalardi si era opposto alla decisione del Tribunale dei Minori di archiviare l’inchiesta sulla morte dei suoi figli, avvenuta nel 2006. Ciccio e Tore furono ritrovati poi in un pozzo di Gravina nel febbraio del 2008. Il padre aveva chiesto ai magistrati di valutare alcune testimonianze che raccontavano di aver visto i bimbi la sera della loro scomparsa in compagnia di alcuni amici.

I giudici però hanno ritenuto che le valutazioni effettuate in passato su quelle stesse dichiarazioni fossero esaustive e non avendo trovando ulteriori indizi che potessero giustificare la riapertura delle indagini hanno optato per la loro definitiva chiusura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here