Trifone Ragone e Teresa Costanza, uccisi a Pordenone il 17 marzo del 2015.

Resta in carcere Giosuè Ruotolo, il militare campano di 26 anni accusato di aver ucciso Trifone Ragone e Teresa Costanza, davanti al palazzetto dello sport di Pordenone, il 17 marzo 2015. Il Tribunale del Riesame di Trieste ha rigettato l’istanza di scarcerazione richiesta dai legali di Ruotolo, confermando le misure cautelari.

Sorte differente per Rosaria Patrone, fidanzata di Ruotolo, accusata di favoreggiamento e la cui istanza di scarcerazione è stata accattata. La donna tornerà in libertà.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here