carabinieri bari
Posto di blocco dei carabinieri

I Carabinieri di Adelfia e Casamassima questa notte hanno messo fine a una brutta storia di stalking. Tre persone, tutte note alle forze dell’ordine, sono state arrestate e messe ai domiciliari perché ritenute responsabili di aver reso impossibile la vita ad un uomo adelfiese, costretto a trasferirsi nella vicina Casamassima con la nuova compagna.

Una fuga necessaria per allontanarsi dalle pressioni della donna, la 56enne Pasquina Paciulli e dei due complici: il 27enne Stefano Ronco e sua madre Antonia Devitofrancesco, di 47 anni, detta “la maghessa” perché vedova del “mago di Adelfia”.

La Paciulli non si sarebbe rassegnata alla fine della relazione col compagno molto più giovane di lei, rendendogli la vita impossibile, anche con la complicità degli altri due arrestati. Telefonate, appostamenti, minacce a qualunque ora del giorno e della notte. I tre non si sarebbero limitati a questo. In un’occasione avrebbero anche danneggiato gravemente l’auto dell’uomo preso di mira.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here