carabinieri bari
Posto di blocco dei carabinieri

Furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Sono le accuse mosse al pregiudicato 26enne, del quartiere Libertà di Bari, sorpreso dai carabinieri del Nucleo Radiomobile alla guida della Fiat 500 che aveva appena rubato. Ad allertare i militari era stata una telefonata al 112. Un passante aveva notato il ragazzo intrufolarsi all’interno dell’utilitaria. La gazzella dei carabinieri era già sul posto per un altro intervento. Individuata l’utilitaria è iniziato un inseguimento lungo la complanare della statale 16 bis, in direzione sud. Il 26enne ha provato in tutti i modi a seminare l’auto dei carabinieri attraverso sorpassi e attraversamenti di incroci azzardati. Schiantatosi sul guard rail, il ladro ha tentato di fuggire a piedi nei campi, ma i miliatri lo hanno inseguito e bloccato. Anche a lui, come a molti suoi altri colleghi, sono stati concessi i domiciliari. L’auto, invece, è stata consegnata un po’ ammaccata al legittimo proprietario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here