Rocco Lombardi, titolare della Lombardi Ecologia (proprietaria della discarica di contrada Martucci); Carmine Carella, direttore dei lavori della discarica; Angelo Procaccio, capo impianto; Giancarlo Florio, ingegnere responsabile del cantiere; Antonio De Risi e Francesco Bitetto, membri della commissione regionale di collaudo regionale; Antonio Albanese, amministratore della “Progetto gestione bacino Bari 5” che gestisce l’impianto; Saverio Misceo, direttore tecnico del consorzio Gestioni ambientali; Enrico Tatò, responsabile del cantiere per la Lombardi Ecologia. Sono loro le nove persone rinviate a giudizio dal gup del Tribunale di Bari Antonio Diella per le presunte irregolarità nella gestione di discarica Martucci a Conversano.

I reati contestati, a vario titolo, sono di falso ideologico, omissione di atti di ufficio, truffa, frode in pubbliche forniture e gestione di rifiuti non autorizzata, il processo inizierà il 20 gannaio. Il reato di disastro ambientale è stato stralciato, l’incidente probatorio sulle falde acquifere, sulla seconda vasca di raccolta e sulla vecchia discarica è infatti ancora in corso. Nel procedimento si sono costituite parte civile, tra gli altri, il Ministero dell’Ambiente, la Regione Puglia e 8 Comuni del barese.

Nel procedimento, lo ricordiamo, è stato ammesso il testimone Domenico Lestingi, ex dipendente della Lombardi Ecologia, le cui rivelazioni hanno permesso di fare molta luce sulla gestione della discarica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here