di Gianluca Lomuto, Antonio Loconte e Lorenzo Magaletti

Una rapina a un furgone portavalori dell’Ivri. È questa la causa dei disagi sulla tangenziale di Bari lamentata da decine di automobilisti. A chilometri di distanza si vede una fitta coltre di fumo a causa di alcuni mezzi incendiati dai rapinatori per garantirsi la fuga. Un piano meticoloso e ben organizzato. Erano due i furgoni portavalori che viaggiavano incolonnati. I banditi hanno tuttavia assaltato solo il mezzo carico di denaro. Si trattava di un servizio di trasporto per la Banca d’Italia. Niente è stato lasciato al caso. La Tangenziale è bloccata in entrambi i sensi di marcia, così come tutte le strade di accesso a via De Blasio, dov’è avvenuto l’assalto, all’altezza di Lo Buono distribuzione. Disagi e code ovunque. Sul posto stanno intervenendo decine di pattuglie di forze dell’ordine, ma soprattutto squadre di vigili del fuoco per domare gli incendi ai camion messi di traverso sulle vie d’accesso.

Alcuni testimoni raccontano di aver visto almeno una decina di persone. Un membro del commando sarebbe stato steso in mezzo alla strada imbracciando un mitra. All’arrivo del furgone carico di denaro avrebbe iniziato a sparare, mentre contemporaneamente altri due uomini scendevano dal camion ripreso nelle fotografie aprendo il fuoco contro la cabina. I colpi sulla carrozzeria sono evidenti. Almeno altri due componenti del commando sarebbero scesi dalle auto impugnando una motosega per crearsi un varco da cui sottrarre il malloppo, stimato attorno al milione di euro. I malviventi sarebbero dunque riusciti a portare via i soldi, abbandonando una Lancia Delta per strada e salendo a bodo di una Porsche Cayenne color oro, una Volkswagen Passat e un’Audi 6 blu. Sempre sentendo i testimoni pare che il primo elicottero mandato a perlustrare la zona sarebbe arrivato dopo circa 15 minuti. Secondo una prima ricostruzione pare non ci siano feriti.

print

1 COMMENTO

  1. Mi chiedo come sia possibile affermare che il bottino sia di un milione di euro, quando la merce è stata sequestrata per il controllo che, a ieri sera, non era ancora stato effettuato.
    Per non parlare di tutto il resto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here