I Carabinieri della Stazione di Acquaviva delle Fonti hanno tratto in arresto un 25enne di Adelfia, per furto aggravato ed interruzione di pubblico servizio.

Una pattuglia della locale Stazione, attivata da una segnalazione giunta al 112 circa dei cali di tensione elettrica registrati lungo la tratta delle FF.SS. Bari-Taranto, è intervenuta in località Scappagrano, dove ha sorpreso tre individui che, dopo aver reciso dei cavi in rame corazzati, li stavano caricando su di una VW Golf. Accortisi dell’’arrivo della “gazzella” dell’’Arma, due di essi sono riusciti a dileguarsi per i campi circostanti, mentre il 25enne, postosi alla guida dell’’autovettura, è stato subito dopo bloccato e tratto in arresto.

L’’intervento dei carabinieri ha consentito di recuperare 450 metri di cavi in rame, del valore di circa 8mila euro, restituiti immediatamente ai tecnici delle FF.SS. onde poter immediatamente ripristinare la linea ferroviaria, rimasta interrotta per circa sei ore nel corso della notte, nonché porre sotto sequestro una grossa cesoia, un cercafase elettronico ed una torcia, oltre all’’autovettura in loro possesso.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari l’’uomo, dopo le formalità di rito, è stato collocato agli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here