I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Molfetta e di Terlizzi hanno tratto in arresto due pregiudicati di origine albanese, trovati a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata, rapinata il mese scorso a Corato, e in possesso di un fucile mitragliatore AK47 kalashnikov, completo di caricatore con 27 proiettili e di una pistola calibro 7.65 completa di caricatore e proiettili.

Nella mattinata odierna una pattuglia dei Carabinieri, passando in via Federico II a Terlizzi, ha notato una Lancia Delta con a bordo tre giovani. Un immediato controllo alla targa dell’’auto ha consentito di scoprire che la stessa era stata rubata.

Chiesti immediati rinforzi, al momento del controllo i tre uomini sono scesi rapidamente dall’’auto e hanno tentato la fuga. Dopo un inseguimento a piedi, due di loro sono stati bloccati mentre un terzo è riuscito a scappare. All’interno dell’auto sono state trovati un fucile mitragliatore Kalashnikov e una pistola marca Tokarev calibro 7.65. Entrambe le armi erano cariche e con il colpo in canna. Gli arrestati, senza una fissa dimora, sono stati portati in carcere a Trani su disposizione della locale Procura della Repubblica, e dovranno rispondere di detenzione di armi e munizioni da guerra, nonché di ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficiale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here