Plastica, polistirolo e legno di ogni tipo, ammassato e fatto bruciare illegalmente in aperta campagna. È quanto successo a Monopoli, in località “L’Assunta”, dove il proprietario di un fondo agricolo è stato colto in flagranza dagli agenti del Corpo Forestale.

Applicato il decreto “Terra dei fuochi”, con il quale l’uomo è stato denunciato per combustione illecita di rifiuti e di getto pericoloso di cose. In fiamme sono andati numerosi tubi in plastica per l’irrigazione e pedane in legno che hanno creato quella tipica nube nera e un’esalazione nociva persistente nell’aria.

Nelle vicinanza ci sono numerose abitazioni civili e terreni coltivati ad ortaggi destinati al mercato ortofrutticolo. L’intera area è stata sottoposta a sequestro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here