Il Giudice per le indagini preliminari ha revocato gli arresti domiciliari all’ex sindaco di Gioia del Colle, Sergio Povia, finito sotto inchiesta per la manipolazione di un bando di gara, per cui era stata promessa una tangente da 100mila euro.

Povia, posto ai domiciliari lo scorso 5 febbraio, si è dimesso dall’incarico di sindaco pochi giorni fa. Per il Gip non sussistono più le ragioni della custodia cautelare anche in virtù di queste dimissioni che attenuerebbero le possibilità di inquinare le prove.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here