I Carabinieri di Conversano hanno chiuso il cerchio su una rapina che ha visto vittima un commerciante 41enne, identificando il terzo componente della banda che prese parte al “colpo”. Si tratta di un 30enne barese, già noto alle Forze dell’’Ordine, arrestato in esecuzione di un’’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica, con le accuse di concorso in rapina aggravata e lesioni personali.

Gli altri due complici, un commerciante di 38 anni e un 29enne, entrambi di Polignano a Mare, sono già stati arrestati lo scorso 14 febbraio.

I fatti risalgono al 12 dicembre scorso, quando i malviventi hanno dato appuntamento all’ignaro commerciante, che doveva riscuotere un prestito di 12mila euro. Nel momento in cui gli hanno restituito i soldi, è scattata la rapina. Un paio di persone, pistole alla mano, hanno improvvisamente raggiunto i due che si trovavano fermi a bordo di un’’auto. Qui, dopo aver colpito alla testa con il calcio della pistola il commerciante di Noicattaro, procurandogli fratture al cranio e al viso giudicate guaribili in 40 giorni, sono riusciti ad impossessarsi di 8 dei 12mila euro di cui il malcapitato era in possesso.

Dei due rapinatori, solo uno era stato presto immediatamente dopo il colpo. Solo ieri, invece, è stato arrestato l’ultimo componente della banda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here