Un pregiudicato barese è stato denunciato in stato di libertà perché responsabile di raccolta, detenzione, immissione sul mercato e consumo di Tunicati della specie “Microcosmus ”, comunemente detti Limoni di Mare.

Il personale della Squadra Nautica della Polizia di Stato, nell’ambito di servizi tesi alla tutela della salute pubblica e alla conservazione dell’ecosistema, nonché al contrasto delle attività illegali in materia di commercio ittico e tracciabilità dei prodotti, ha sorpreso l’uomo nelle acque del porto di Bari, nei pressi della zona della colmata di Marisabella, che aveva da poco pescato un’ingente quantità di prodotti ittici del genere proibito.

Inoltre è stato bloccato un secondo individuo con 25 chili di ricci di mare, quantitativo che va ben oltre il limite normativo consentito. L’uomo è stato sanzionato e tutto il pescato rinvenuto è stato sequestrato insieme all’attrezzatura da sub.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here