Prendevano dei veicoli e li intestavano a soggetti solitamente ignari o inesistenti. Veicoli che venivano utilizzati poi per furti in aziende, esercizi commerciali e abitazioni. Notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari a dieci soggetti, residenti a Bari e nei comuni limitrofi.

L’organizzazione scoperta dalla Polizia Stradale, composta da titolari di agenzie di pratiche automobilistiche e di concessionarie e dai reali utilizzatori dei mezzi coinvolti, effettuava dei falsi passaggi di proprietà dei veicoli utilizzando falsi documenti notarili o producendo false attestazioni da parte d’incaricati di pubblico servizio. Poi utilizzando indebitamente documenti di identità personali intestavano veicoli a persone spesso assolutamente ignare.

Nell’ambito dell’indagine sono quindi stati sequestrati durante gli ultimi mesi in tutto 15 veicoli, tra cui un autoarticolato ed alcune autovetture di grossa cilindrata. Mezzi che si è scoperto essere stati utilizzati per una serie di furti commessi tra il 2009 ed il 2013.

Diversi i reati contestati, come l’intestazione fittizia di beni, falso ideologico in registri e notificazioni, sostituzione di persona e sanzioni amministrative che possono comportare la sospensione dell’attività.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here