A fuoco la scuola d’infanzia Maria Montessori, a Triggiano, incendiata tra le 12 e le 13 di ieri da vandali ignoti per un puro atto vandalico. Dalle ricostruzioni, i vandali hanno manomesso la recinzione confinante con il giardino pubblico e sono entrati nella scuola forzando una porta d’ingresso nella zona retrostante l’edificio.

I vandali non si sono limitati a dare fuoco alla struttura. Prima dell’incendio, hanno distrutto tutti i giochi e i peluches dei piccoli, svuotato intere bottiglie di colori a tempera su banchi, cattedre, radiatori e mobili e scritto sui muri appena tinteggiati. Poi hanno dato fuoco ai lavori cartacei dei bambini affissi alle pareti. Il danno da fuoco sarebbe circoscritto a un’unica aula, grazie anche all’intervento dei vigili del fuoco, dei carabinieri e dei vigili urbani.

Gli ingegneri dell’Ufficio Tecnico del Comune di Triggiano hanno dichiarato l’inagibilità del plesso per alcuni giorni. Ora i militari sono all’opera per risalire all’identità dei vandali.

print

1 COMMENTO

  1. asilo nido comunale dove centinaia di bambini fra i 3 e 6 anni trascorrono giorvate intere, da qualche anno è incustodito. Liberi di entrare ed uscire in qualsiasi ora, sia di giorno che di notte. Le varie denunce presentate all’amministrazione Comunale e ai carabinieri da parte dei cittadini Triggianesi abitanti nel perimetro che circonda sia il parco pubblico Marcovaldo che la Montessori non sono serviti a niente. Tutti fanno l’orecchio del mercante, tutti danno colpa ai ragazzacci(anche se in parte hanno ragione), ma nessuno parla di beni comunali incustoditi. Molti Triggianesi hanno cercato di mandare via questi ragazzi, senza risultato, ricevendo soltanto delle parolacce, ingiurie e danni alle proprie abitazione e persone con lanci di pietre, bottiglie di birre ecc. Dove sono gli addetti ai lavori? Dove sta la pubblica sicurezza? Non basta mettere su un giardino o parco quando poi rimangono incustoditi e danneggiati. Tanto chi se ne frega, paga il cittadino. Da mesi le luci del Parco Marcovaldo sono fulminate, distrutte, un parco totalmente al buio dove facilita l’intrusione di ragazzi e ragazze che fanno di tutto dalla distruzione dello stesso parco allo spinellamente e quant’altro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here