Dopo aver fatto razzia di denaro e monili in oro, rinchiude l’’anziana proprietaria 82enne nel bagno e fugge, ma identificato e rintracciato dai Carabinieri finisce in carcere. È accaduto a Molfetta, dove i militari hanno sottoposto a fermo un 43enne del luogo con le accuse di rapina impropria, violazione di domicilio e sequestro di persona.

I Carabinieri, intervenuti presso l’’abitazione della donna, hanno accertato che uno sconosciuto, entrato in casa dopo aver sfondato la porta, ha messo a soqquadro la camera da letto, arraffando denaro e gioielli. Nel contempo la proprietaria, avvedutasi di quanto stava accadendo, sebbene con problemi di deambulazione, ha tentato di bloccare il malvivente, il quale, pur di guadagnare la fuga indisturbato, l’’ha rinchiusa nel bagno, allontanandosi a bordo di un’’auto.

La visione delle immagini riprese dalle telecamere di un impianto di videosorveglianza installate nella zona e le testimonianze rese da alcuni vicini, hanno consentito ai militari di identificare l’’autore del furto e di rintracciarlo alcune ore più tardi.

Il ladro si trova ora nel carcere di Trani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here