Calci e pugni sferrati con inaudita violenza all’utomobilista che lo aveva urtato con l’auto. L’incidente risale a maggio scorso. Il picchiatore 21enne, di Corato e già noto alle forze dell’ordine, è finito in carcere. Il giovane è stato arrestato dai carabinieri, in esecuzione di un’’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Trani.

All’epoca dei fatti, il ragazzo, alla guida della propria bicicletta per le vie del centro di Corato, per cause mai accertate, veniva leggermente urtato da un’’auto in transito. Alla guida c’era un coratino di 54 anni che, per altro, si fermò immediatamente per soccorrere il ciclista. Senza sentire ragione, l’aggressore prima cominciò a inveire con parolacce e bestemmie, poi si scagliò selvaggiamente contro il malcapitato, colpendolo ripetutamente al volto e al ventre. Una furia inarrestabile, nonostante l’uomo fosse già a terra e avesse battuto violentemente la testa sull’asfalto.

A fermare il giovane furono le urla di alcuni passanti che avevano assistito al pestaggio. I vigili urbani, grazie alle testimonianze, riuscirono a identificare il colpevole, nei confronti del quale è stato emesso il provvedimento cautelare in carcere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here