Centralissimo il luogo, abbastanza tarda l’ora, notevolmente affollato l’ambiente. Corso Vittorio Emanuele, angolo Piazza Chiurlia, intorno a mezzanotte. I colpi di pistola, forse quattro, forse anche di più, strappano il chiacchiericcio diffuso della movida d’ordinanza, spargendo un panico che non troverà poi nessuna spiegazione.

Quando arriva la Polizia, pochissimi minuti dopo, non può che raccogliere brani sconnessi di testimonianze confuse perchè in realtà nessuno ha visto nulla di concreto, nessuno ha ascoltato nulla che non fosse quello scoppiettare ravvicinato e sinistro.

Un casco, poi, abbandonato su una panchina nei pressi, costituirà l’unico “indizio” attorno al quale ricucire i troppi come, quando, dove e perchè di una città che si ama e ama sempre meno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here