Ad attirare l’’attenzione dei Carabinieri è stato un insolito viavai di ragazzi in una via isolata, nei pressi del Santuario della Madonna del Pozzo, dove non ci sono sale giochi o centri di aggregazione. E così un operaio 53enne di Capurso è finito in con l’’accusa di coltivazione illecita di sostanze stupefacenti.

I militari hanno scoperto che l’’insospettabile operaio si era dato alla coltivazione fai da te di marijuana. Nel corso della perquisizione domiciliare, i militari hanno rivenuto all’’interno di un box di proprietà dell’’uomo numerosi vasi in terra cotta con un centinaio di piante di Marijuana, un’’ottantina di semi, l’immancabile bilancino di precisione e un’agenda dove erano riportati nomi e importi dovuti dai “clienti”.

L’uomo si trova agli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here