L’udienza di oggi, conclusasi con il rinnovo della richiesta di rinvio a processo, ha avuto luogo di fronte al gup del Tribunale di Bari, Antonio Diella. Il giudice ha stabilito per il prossimo 11 gennaio la successiva udienza, nella quale si deciderà sul rinvio degli imputati a giudizio.

A sostenere la posizione dell’accusa, che richiede il processo per le 33 persone coinvolte, è il procuratore aggiunto, Giorgio Lino Bruno. Infatti, Tedesco, assieme ad altri 18 imputati, avrebbe gestito una “rete” per controllare le forniture e pilotare le gare d’appalto a favore di familiari e imprenditori capaci di raccogliere “pacchetti di voti elettorali”.

Questa presunta “cupola” di malagestione della sanità, che secondo l’accusa sarebbe stata gestita da Tedesco, avrebbe operato dal 2005 al 2009. Dei 33 imputati nel processo, 14 hanno richiesto di essere giudicati secondo la disciplina processuale del rito abbreviato.

14 dicembre 2012

Margherita Micelli Ferrari

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here