Il litigio è avvenuto nei campi 17 e 18 dove dalle parole, però, si è passati poi ai fatti e solo l’intervento di una volante della polizia ha riportato la situazione alla normalità. Le denunce sono scattate per quattro donne, di età compresa tra i 20 e i 61 anni, e un uomo di 26 anni.

Non è certo la prima volta che un luogo sacro diventa teatro di episodi spiacevoli come quello avvenuto ieri mattina a Bari. Lo scorso novembre nel cimitero di Creazzo, nel Vicentino, scoppiò una lite tra la moglie del defunto e l’amante. In realtà la vedova venne a sapere dell’altra proprio al cimitero, per caso. Da che cosa? La donna aveva notato che sulla tomba del marito comparivano periodicamente dei mazzi di fiori.

Insospettita, aveva deciso di appostarsi per alcuni giorni consecutivi al camposanto per scoprire chi fosse a portarli. Fu così che la donna venne a sapere dell’esistenza dell’amante. La vedova tradita decise di affrontare la rivale e solo l’intervento della polizia municipale riportò la situazione alla normalità.

Negli ultimi anni inoltre, oltre ai litigi, i campisanti vengono presi d’assalto dai ladri di rame e ottone che danneggiano le tombe sottraendo vasi, crocifissi, cornici, decorazioni e arredi cimiteriali di vario tipo. Insomma, i tempi sono cambiati e anche riposare in pace sembra sia diventato difficile.

Palma Maria Roberta Frascella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here