Ancora una volta il Porto di Bari appare come un crocevia essenziale per lo smistamento di droga per l’Italia e parte dell’Europa. Non è stato semplice per i militari individuare l’eroina all’interno del serbatoio. Dopo una prima perlustrazione del veicolo, gli agenti della guardia di Finanza hanno notato delle anomalie nell’impianto di segnalazione del g.p.l.

Immediatamente è stata presa la decisione di svuotare il contenitore di combustibile per analizzare più da vicino l’eventuale problematica. Una volta compiuto il taglio del serbatoio è stato possibile vedere la presenza di una doppia camera per l’occultamento della droga, incelofanata e conservata all’interno.

L’autista dell’autovettura, un cittadino di nazionalità turca di 30 anni, nell’ultimo periodo residente in Italia, è stato fermato in arresto sotto l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacienti e per questo condotto presso la Casa Circondariale di Bari.

Daniele Leuzzi

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here