I due anziani di 93 e 85 anni rintracciati a Triggiano sono solo un campione dell’esercito di automobilisti ultra 80enni del Barese che continuano a circolare senza patente, qualche volta contemporaneamente sprovvisti anche di assicurazione e revisione.

A causa degli acciacchi e dei riflessi rallentati corrono sempre il rischio di essere un pericolo per se stessi e per gli altri quando circolano indisturbati nelle strade del centro del paese oppure per raggiungere i propri appezzamenti di terra a bordo di auto con evidenti ammaccature.

Non sempre dopo la bottarella a una fiancata o lo specchiatto danneggiato – sperando che le conseguenze siano sempre e solo queste – si riesce a rintracciare il colpevole. L’anno scorso dopo diverse peripezie, un uomo è riuscito a farsi risarcire 500 euro dal fondo per le vittime della strada. Il vecchietto che gli aveva danneggiato l’auto, sempre a Triggiano, non aveva l’assicurazione in regola e neppure la revisione.

I nostri campioni hanno una storia diversa tra loro, seppure in comune custodiscono la passione vitale per la guida. Il primo ha 93 anni, gira a bordo di una Opel Agila e non ha la patente da almeno una decina d’anni. Usa l’auto più volte al giorno ed è sempre un patema d’animo. Ha dimenticato di fare la revisione alla sua auto sinistrata come il collega 85enne, pronto a rinnovare la patente, ma alla guida di una vecchia utilitaria sprovvista di assicurazione almeno da quando è stato introdotto il decreto Bersani.

Dicono di essere molto attenti alla guida e rassicurano i colleghi automobilisti: “Nel caso di un incidente pago direttamente i danni”. La paura di un sinistro con uno di questi datati conducenti è molto diffusa. La Polizia Locale effettua posti di blocco e controlli, ma spesso i piloti vintage fuggono agli accertamenti, aumentando la preoccupazione di vicini e familiari.

Di lasciare l’auto in garage non ne vogliono sentire parlare. Tutti gli altri non possono fare altro che prestare la massima attenzione, non più e non meno di quanto si dovrebbe normalmente fare, ma nel caso dello scontro con un vecchietto senza patente o assicurazione ciò che spaventa è l’eventuale risarcimento del torto subito, sempre che il nonnimo abbia torto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here