Il volpino è diventato suo malgrado la mascotte di via Carulli. L’animale è stato addestrato a portarsi a passeggio in autonomia.

Senza guinzaglio, il volpino scende dalle scale, raggiunge in marciapiedi all’altezza del civico 54 e dopo aver fatto i suoi bisogni torna a casa salendo le scale manco fosse Lessie. Più volte il vicinato ha redarguito la padrona, ma pare che da quell’orecchio la donna non senta alla perfezione.

Il volpino dal canto suo continua a disseminare ovunque tracce del suo autonomo passaggio. Chi la fa l’aspetti, ma in questo caso la raccolga.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here