La foto è quella di uno dei tanti pitbull, bull terrier e rottweiler portati a spasso alla festa di San Nicola. Tutti al guinzaglio, ma nessuno con la museruola. A tenerli a bada in alcuni casi erano bambini di 12 o 13 anni, bulli con lo stuolo di gregari al seguito.

Impossibile non notarli, soprattutto nella zona delle giostre, in piazza Eroi del Mare. Momenti di tensione continui, seppure non si registrano fatti di cronaca eclatanti.

Un rumore attira la nostra attenzione. Un ragazzino ha mollato uno schiaffo in faccia a un compagno di comitiva. “Se continui ti apro la testa in due”, tanto per mettere le cose in chiaro. Neppure dieci minuti dopo un gruppetto, appena sceso dal giro sulla giostra, si raduna con l’obiettivo di “fare una rissa” con quelli del San Paolo, avvistati in avvicinamento.

Ma la cosa più inquietante accade ai baby kart. Il fratello maggiore di un bambino, che potrà avere avuto 4 anni, si siede in sella alla moto della Polizia. “Proprio sulla moto di quegli infami?”. I piccoli pitbull di San Nicola crescono con poco guinzaglio e nessuna museruola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here