A qualcuno serve il posto auto comodo sotto casa, qualcun altro ha bisogno di una zona per il carico e scarico delle merci, ma c’è anche chi usa cassette, sedie, scale, bidoni e altri dissuasori amatoriali perché gli manca l’aria. Il passo carrabile di Capurso davanti al balcone ha fatto scuola.

Le auto parcheggiate davanti a porte e finestre tolgono il respiro. Succede in via Cadorna, a Carbonara, dove una donna monopolizza la “sua” strada per non essere oppressa dalle automobili.

Il problema è sempre quello, la libertà della signora, però, ha finito per condizionare quella degli altri. I residente sono esasperati e neppure le ripetute richieste di intervento alla Polizia Locale sono servite a molto.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here