Gli iceberg stanno alle navi come le buche stanno alle macchine. Una proporzione creata non per caso. L’ispirazione è venuta grazie al fotomontaggio pubblicato su uno dei gruppi Facebook di Palo del Colle prendendo un frame del famoso fil Titanic in cui Jack e Rose sono a mollo nel gelido oceano Atlantico. Qui però l’acqua è di una buca della città, tanto profonda da annegarci.

La buca della foto è in via Vecchia di Bari, ma le famigerate trappole stradali sono disseminate per tutta Palo. Sono presenti in via Lapira, via Solferino, via Auricarro, via Amendola, viale Italia e in altrettante strade.

Buche che non si sono formate a causa della neve, come sottolineano i cittadini, ma sono li da molto più tempo, facendo diventare le strade pericolose non solo per la circolazione, ma anche per i pedoni, soprattutto anziani e bambini. I palesi sperano in un intervento dell’Amministrazione. Come si dice: la speranza è l’ultima a morire, non come Jack.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here