“Mio cugino che lavora al ministero della Salute me l’ha detto”. E così la bufala che corre tra gli audio WhatsApp e Facebook diventa un po’ più credibile. Il soggetto della fake news è la carne di maiale che, secondo quanto detto nell’audio, pare sia stata infettata da un “nuovo” batterio proveniente dall’estero. In più, ciò che crea allarmismo, è la disponibilità della carne infetta in tutti i supermercati italiani.

Prima di essere certi si trattasse di una bufala, abbiamo chiesto a due importanti catene di supermercati se fosse caso mai arrivata dal Ministero tale segnalazione. Nessuna comunicazione in merito, anzi, l’unica allerta presente riguarda il ritiro della lettiera Pollice.

Tra la risposta dei supermercati e l’audio WhatsApp, noi crediamo di più alla prima versione. È probabile che il cugino dipendente del Ministero abbia fumato la burundanga dopo aver donato il sangue per il figlio di Riccardo Capriccioli.

Qualcuno ha ipotizzato di chi sia la voce del bufalaro. Così fosse sarebbe la caduta con procurato allarme di un “grande personaggio” del web che questa volta non ci ha messo la faccia.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here