Una deflagrazione, camminare in via Petrera, a Bari, costeggiando la sede del liceo Artistico De Nittis, l’impressione che se ne ha è quella di trovarsi in un luogo dove è esplosa una bomba: sedie, l’immancabile frigorifero, una stufetta, persino dei ceppi di legno, tutto rigorosamente sparpagliato alla rinfusa, non certo ordinatamente accatastato in un angolo.

Il modo in cui la roba è stata abbandonata non lascia dubbi né spazi a interpretazioni: chi lo ha fatto non aveva alcuna intenzione comportarsi educatamente, poggiando tutto in disparte e chiamando poi l’Amiu per il corretto smaltimento.

Per restare in tema di analogie, sembra di essere tornati alla mattina del 1° gennaio di 40 anni fa, quando in certi ambienti vigeva la malsana abitudine di disfarsi della roba vecchia gettandola dal balcone. Qualcuno evidentemente non si è ancora abituato alla civiltà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here