Quartiere Libertà, via Napoli. La star neomelodica del momento canta per Vito e Miriana. Strada chiusa, traffico in tilt. La serenata diventa subito concerto. Centinaia di persone cantano le canzoni di Andrea Zeta, milioni di visualizzazioni per ogni singolo brano caricato sul canale YouTube. Su Facebook decine di video di quella serenata, trasmessa anche in diretta da alcune delle fan più incallite.

Un fenomeno. Andrea, Zeta in arte, 30 anni, catanese, ha un cognome pesante: Zuccaro. È uno dei figli di Maurizio. Il padre sta scontando l’ergastolo. Proprio a causa di questo Andrea ne ha passate tante, quando a 26 anni gli è stato sequestrato il bar e l’auto comprata con un finanziamento, il mondo gli è crollato addosso. La musica gli ha dato la forza di reagire.

Inizia nel 2015. Il primo album non è un successo, ma non si arrende fino a diventare uno dei cantanti più seguiti e apprezzati del panorama neomelodico, seppure l’etichetta gli sta stretta. Lo abbiamo raggiunto nella sala ricevimenti di Corato dove gli sposi hanno festeggiato il loro matrimonio.

Vito ha 25 anni, Miriana appena 21, tra qualche mese nascerà il loro primogenito. Una grande e costosa sorpresa quella della serenata e poi l’entrata di Andrea Zeta in sala. Regalo apprezzato anche dagli invitati a guardare le immagini.

Le immagini della serenata sono dello studio “Fermo Immagine”

print

2 COMMENTI

  1. Riprese di Studio Fermo Immagine? Meglio fermo il traffico o fermo di Polizia, che sarebbe più appropriato. Ma le ronde miste di Cipriani come si comporterebbero in questi casi di blocco? Canzoni della malavita e tanta gente intorno. Qui domandiamo noi. Il Liberta’ è davvero un grosso problema per la gente civile.

  2. Ognuno trae le conclusioni che deve e, nel caso, prende i provvedimenti necessari. Nel caso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here