Bottiglie di vino e birra abbandonate sui marciapiedi, lattine e buste di patatine sparse e per finire muri imbrattati dai “writers” o presunti tali: in strada Borrelli non è cambiato nulla dalla nostra prima visita, circa 10 mesi fa.

Sì, perché ogni giorno è la stessa storia: arrivate le 8 di sera la strada viene invasa da ragazzi, maggiorenni e non, che bevono, fumano e fanno caos. Ma se durante la settimana si rimane nei limiti della decenza, è nel weekend che la situazione diventa insopportabile.

Proprio nell’ultima settimana un ragazzo, evidentemente poco sobrio, si è abbassato i pantaloni urinando per strada di fronte ad una signora con due figli piccoli di 4-5 anni. Tutto questo non a tarda notte, e sarebbe comunque vergognoso, ma poco dopo le 19 di pomeriggio.

I residenti sono esasperati. Le chiamate alle forze dell’ordine sono inutili: “Carabinieri o Polizia Municipale spesso non intervengono – denunciano alcuni – o se lo fanno dicono di non poter fare niente perché la maggior parte minorenni. Nemmeno gli spazzini passano più a pulire.”.

Così ai poveri residenti, costretti a sorbirsi ogni sera lo stesso indecoroso spettacolo e a essere disturbati da chiasso e schiamazzi, non resta che fare ogni mattina la raccolta del vetro lasciato durante ogni serata di ordinaria follia.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here